Seadas

Ingredienti per 4 persone

500 gr di farina di grano duro
70 gr di strutto
1 uovo
250 gr di acqua tiepida

Per il ripieno:
500 gr di pecorino fresco
70 gr di acqua
la scorza grattugiata di 1 limone non trattato

Per la frittura:
olio di semi qb
Per guarnire:
miele di castagno qb

Preparazione

In un contenitore impastate la farina setacciata con l’uovo, aggiungendo l’acqua a filo. Unite poco alla volta anche lo strutto e impastate il tutto no a ottenere un panetto compatto. Trasferite la pasta su una spianatoia e continuate a impastare finché il composto non risulterà liscio. Avvolgetelo poi nella pellicola e lasciatelo riposare per un mezz’ora. Per il ripieno, grattugiate il pecorino con una grattugia a fori larghi, poi unite l’acqua e fatelo sciogliere in un pentolino a fuoco basso mescolando continuamente per circa 10 minuti. Quando si sarà sciolto, aggiungete la scorza grattugiata del limone. Rovesciate il formaggio sciolto aromatizzato su un tagliere, stendetelo con una spatola larga e lasciate che si rassodi. Poi, servendovi di un coppapasta rotondo, formate dei dischetti di circa 8-9 cm di diametro. Riprendete la pasta, stendetela no a
ottenere una sfoglia non troppo sottile (circa 3 mm di spessore). Adagiatevi i dischi di formaggio e ricoprite con un altro foglio di pasta. Premete con le dita i due strati di pasta intorno al formaggio, quindi, con un coppapasta più grande ricavate dei ravioloni. Avete ottenuto le vostre seadas: cuocetele una alla volta, immergendole in un tegame con olio di semi ben caldo. Basteranno un paio di minuti ciascuna. Scolatele e lasciatele asciugare su un piatto rivestito di carta assorbente. Prima di servirle, guarnitele con il miele.